Italia a forza tre, 3-0 all'Austria e primi 3 punti

venerdì 05 gennaio 2018 - Torneo qualificazione Europei 2018
Al PalaBassano Due, di fronte a più di 1000 spettatori, capitan Monza e compagne si impongono nettamente sull'Austria in un'ora di gioco
Qualificazioni Europei U17 femminili - Girone B
Italia - Austria 3-0 (25-14, 25-10, 25-8)

Italia: Bolzonetti 9, Bulovic, Cagnin 14, Consoli 8, Cortella 4, Frosini 2, Graziani 2, Magazza (L), Monza (K) 5, Nwakalor 7, Omoruyi 11, Pelloia. All. Fanni
Austria: Lippitsch, Schlappack, Saric 5, Wickl, Rihs, Brugger, Janka 2, Tranuer (K) 1, Kaltenleitner, Trailovic 6, Fuchs (L), Ubiparip 2. All. Siebert
Arbitri: Frankie Tanti (Malta) e Risto Strandson (Estonia). Note. Durata set: 23', 20' 19'. Tot. 1.02. Italia: battute errate/vincenti 7/11, muri 4, errori 15. Austria: battute errate/vincenti 2/4, muri 0, errori 10. Spettatori: 1000 circa
STARTING SEVEN
Italia: Bolzonetti, Cagnin, Consoli, Monza, Nwakalor, Omoruyi, Magazza (L)
Austria: Schlappack, Saric, Janka, Tranuer, Trailovic, Ubiparip, Fuchs (L)

In un PalaBassano Due davvero stracolmo di entusiasmo e di calore per le azzurre della Nazionale Under 17, a seguire rispetto al match tra Croazia e Polonia terminato con la vittoria al 5° set delle polacche, va in scena il secondo incontro del gruppo B delle Qualificazioni agli Europei femminili Under 17: l'Italia di Mencarelli, che per la tre giorni bassanese ha lasciato la guida della squadra al vice Michele Fanni, sfida le pari età dell'Austria. Il tecnico azzurro manda in campo dall'inizio Cagnin e Omoruyi in banda, Nwakalor e Consoli al centro, con capitan Monza in cabina di regia, Bolzonetti in contromano e Magazza a dirigere la difesa. Dopo l'emozionante esecuzione degli inni nazionali e la lettura degli starting seven si parte con l'Italia che all'inizio paga un po' di emozione, mentre dall'altra parte della rete le austriache difendono tutto dimostrando gran carattere a compensare una fisicità non al pari delle azzurre. Alla prima sosta tecnica capitan Monza e compagne, trascinate dagli attacchi di Cagnin, si portano avanti 8-6 con un ace di Bolzonetti. Nella fase centrale del set l'Italia si scrolla di dosso la tensione e comincia a macinare gioco con Omoruyi, Consoli e Nwakalor ben innescate da capitan Monza (17-11). La squadra di Fanni sul turno di battuta di Omoruyi non sbaglia più niente volando via fino 25-14 che arriva su un errore in battuta austriaco.
Nel 2° set si conferma l'inerzia del 1° con l'Italia che domina e l'Austria che lotta su tutti i palloni: alla prima sosta tecnica le azzurre conducono già 8-2 (attacco di Cagnin), alla seconda 16-6 (ace di Nwakalor), mentre la panchina austriaca chiama tempo sul 20-9 (diagonale vincente di Omoruyi) prima del 25-10 (fallo di doppia) su cui si chiude il 2° parziale. Il 3° set è una passerella trionfale cui partecipano un po' tutte le ragazze di Fanni: dopo l'1-3 che iniziale per l'Austria, il break azzurro arriva sulla battuta di Monza che firma l'8-3 con un paio di ace, dopodichè si scatena in attacco Omoruyi che porta il punteggio sul 12-4. Prima della seconda sosta tecnica (16-4, attacco di Consoli), in campo si vedono anche Graziani, Cortella e Frosini con le ultime due che firmano gli ace del 21-6 e del 24-7. Fallito il primo match point con un attacco out, l'Italia non si fa pregare due volte chiudendo i conti sul 25-8 con un gran lungolinea di Omoruyi. La squadra di mister Fanni rispetta dunque il pronostico della vigilia vincendo senza problemi contro il coraggioso e determinato sestetto austriaco. Domani si replica con la sfida con la Croazia che nella sfida inaugurale del Girone B ha mostrato ottime cose perdendo al tie break con la Polonia. L'appuntamento per tutti, in un PalaBassano Due pronto a rispondere ancora una volta presente, è per le 18.30 a seguire quindi rispetto alla sfida delle 15.30 tra Polonia e Austria.

Il tabellino di Croazia-Polonia

Croazia - Polonia 2-3 (20-25, 25-19, 25-17, 17-25, 11-15)

Croazia: Antunovic 3, Bilusic 3, Jureta 2, Ljutic 5, Mihaljevic 11, Kovac 1, Ucovic (L), Brcic, Tomic (K) 20, Freund, Seremet 3, Kljajic 11. All.Lovrinov
Polonia: Kuligowska 25, Druzkowska, 10 Piasecka (K) 8, Borowczak 11, Lazowska 4, Korth, Poreda 5, Stefanik 10, Czyrnianska, Justka (L), Stambrowska, Hyzy 2. All. Pec
Arbitri: Milos Horavth (Ungheria) e Yael Dotan (Israele). Note. Durata set: 23', 24', 22', 23', 16'. Tot. 1.48. Croazia: battute errate/vincenti 13/10, muri 4, errori 21. Polonia: battute errate/vincenti 16/14, muri 15, errori 21. Spettatori 400 circa

« Torna all'archivio
FIPAV - Comitato Territoriale di Vicenza
Viale Trento, 288 - 36100 Vicenza  - Tel. 0444 291868 - info@fipavvicenza.it